Meet For Fun


 
IndiceCercaRegistratiAccedi

Condividi
 

 Un americano a Roma(1954)[Alberto Sordi]

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Leccese69
Granduca
Granduca


Maschio
Numero di messaggi : 19
Età : 36
Località : Lecce
Data d'iscrizione : 08.10.08

Un americano a Roma(1954)[Alberto Sordi] Empty
MessaggioTitolo: Un americano a Roma(1954)[Alberto Sordi]   Un americano a Roma(1954)[Alberto Sordi] Icon_minitimeGio 9 Ott 2008 - 22:57

Un americano a Roma(1954)[Alberto Sordi] Imm

Genere Comico, b/n 94 minuti. - Produzione Italia 1954.
Trama
Italia, primo dopoguerra. L'immagine di forza, opulenza e libertà portata dallo sbarco degli Americani pochi anni prima è ancora presente in moltissimi italiani, soprattutto giovani. Uno di questi è Ferdinando Mericoni (Alberto Sordi) detto "Nando", fannullone romano di Trastevere che sogna l'America ad occhi aperti, con maniacale determinazione, avendo peraltro assorbito dell'ottimo cinema. In attesa spasmodica di vederla da vicino, l'America, Nando trasferisce la sua idea fissa a Roma e lo fa a suon d'imitazioni di ogni genere nelle quali coinvolge molti malcapitati, in particolare i genitori, ormai disperati, e la fidanzata Elvira (Maria Pia Casilio). La fissazione di Nando, ormai maggiorenne ma impantanato nella modesta vita quotidiana delle borgate romane, consiste quindi nell' "americanizzare" tutto ciò che lo circonda, dagli oggetti della sua camera (nella quale tiene la "boccia d'acqua" tipica degli uffici della quinta strada e mazza e guantone da baseball alla Joe Di Maggio) al modo di vestire ogni giorno (quando non veste da "poliziotto del Kansas City", gira con un bracciale di cuoio borchiato, cinturone, maglietta bianca attillata dentro i jeans a tubo e berrettino da baseball), fino ai nomi (Elvy, papi, mami) ma soprattutto lo porta a vivere ogni situazione quotidiana come se fosse la scena di un film americano in cui lui è, ovviamente, il protagonista. Ecco che così Nando, dopo varie disavventure (raccontate in retrospezione dai personaggi a lui vicini), pur di raggiungere il suo sogno a stelle e strisce e prendendo spunto da un celebre film dell'epoca, 14ma ora di Henry Hathaway, decide di salire in cima al Colosseo minacciando di gettarsi se qualcuno non l'aiuterà a partire. Proprio quando, dopo interminabili ore in cima al monumento, Nando sembra aver ottenuto il suo scopo, ecco che la sfortuna fa la sua comparsa sotto forma di segretario dell'ambasciata americana...


Torna in alto Andare in basso
 
Un americano a Roma(1954)[Alberto Sordi]
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Meet For Fun :: Cinema :: I Grandi Classici-
Vai verso: